Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione scientifica

 

Cooperazione scientifica

Esistono, tra Italia e Giappone, grandi progetti di collaborazione bilaterale in ambito scientifico-tecnologico. Sono molto maturi, a mero titolo di esempio, i partenariati nei settori della fisica, dello spazio, della robotica umanoide e della scienza dei materiali.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) seleziona e finanzia parzialmente (per la parte italiana) alcuni progetti di c.d. “grande rilevanza” per il tramite del Programma Esecutivo dell’Accordo di Cooperazione Bilaterale.

La Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (DGSP) si avvale di una rete di esperti, nominati ai sensi dell’art. 168 del DPR 18/1967, che agiscono per la valorizzazione dei settori di eccellenza della ricerca scientifica e tecnologica e per il sostegno all'affermazione delle imprese italiane che operano in settori di tecnologia avanzata. Attualmente, gli Addetti scientifici sono attivi presso le Sedi diplomatiche italiane all’estero nei Paesi dell’Europa (Belgrado, Berlino, Ginevra-OO.II., Londra, Mosca, Parigi-OO.II.), del Mediterraneo e Medio Oriente (Il Cairo, Tel Aviv), delle Americhe (Brasilia, Buenos Aires, Città del Messico, Ottawa, San Francisco, Washington), dell’Africa (Pretoria) e dell’Asia, Australia e Oceania (Canberra, Chongqing, Hanoi, New Delhi, Pechino, Seoul, Shanghai, Tokyo).

L'Addetto Scientifico dell'Ambasciata d'Italia in Giappone è il Prof. Enrico Traversa (tokyo.scienza@esteri.it).

Le principali funzioni degli Addetti Scientifici sono:

• sostegno e sviluppo della cooperazione bilaterale, sia in fase negoziale che di attuazione dei protocolli esecutivi;
• promozione del sistema scientifico e tecnologico italiano;
• informazione sui sistemi scientifici e sulle politiche della scienza attuate dai Paesi di accreditamento;
• collaborazione con la piattaforma informatica INNOVITALIA e con la rete informativa RISeT;
• promozione e gestione di contatti con ricercatori italiani e di origine italiana che operano all’estero e con ricercatori stranieri;
• realizzazione di iniziative promozionali della scienza e tecnologia italiana;
• coordinamento con gli Istituti Italiani di Cultura per la realizzazione di eventi promozionali della cultura scientifica italiana;
• coordinamento con gli Uffici Commerciali delle Ambasciate, gli Uffici dell’Agenzia ICE e Camere di Commercio locali per la promozione dell’industria high tech italiana.

L'Ambasciata è inoltre particolarmente impegnata nella promozione delle nostre Start-Up in Giappone, attraverso, innanzitutto, l'Italian Innovation Day.

innovationday

Dal 2019 è infine operativa l'Associazione dei Ricercatori Italiani in Giappone (AIRJ), a testimonianza del dinamico contributo dei nostri ricercatori a favore dell'approfondimento delle relazioni bilaterali scientifiche.

airj


42