Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Intervento dell’Ambasciatore d’Italia, Gianluigi Benedetti in occasione della cena di gala per il 250simo anniversario di MASI Agricola (Tokyo, 17 novembre 2022)

Gentile dott.ssa Alessandra Boscaini, Direttrice Vendite di MASI Agricola,

Gentile dott. Thierry Cohen, Presidente della Japan-Europe Trading Corporation,

Gentili Signore e Signori,

 

Buonasera e benvenuti nella Residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Tokyo, una bellissima opera architettonica della metà degli anni sessanta che racchiude tesori d’arte astratta italiana, situata in uno storico giardino giapponese dell’epoca Edo realizzato all’inizio del 1600 dai Matsudaira.

 

Voglio ringraziarvi per essere qui oggi, durante la Settimana della Cucina Italiana, per celebrare una serata speciale dedicata al 250simo anniversario di MASI Agricola, la cantina fondata nel cuore della Valpolicella dalla famiglia Boscaini, nel 1772.

 

Per ben due secoli e mezzo, questa azienda familiare dal forte radicamento nei valori del territorio veneto si è presa cura delle proprie vigne, tramandandosi la passione per l’enologia e coniugando i metodi dei propri antenati ad un costante aggiornamento delle tecniche di produzione.

 

Durante questa cena esclusiva, avremo modo di degustare ben 5 tipologie di Amarone, compresa la limitatissima edizione “Vajo de Masi” creata proprio per festeggiare la ricorrenza della fondazione di questa storica cantina italiana.

 

Del resto, nella settimana dedicata all’enogastronomia italiana nel mondo e ispirata al tema della “convivialità, sostenibilità ed innovazione”, non potevamo che abbinare l’eccellenza dei vini Masi alla superba cucina di uno chef stellato italiano: Domingo Schingaro, che ci ha raggiunto appositamente dal ristorante “Due Camini” di Borgo Egnazia, in Puglia.

 

Il menù che lo chef realizza per noi questa sera è dedicato in particolare al Giappone, il Paese che meglio di qualsiasi altro è in grado di apprezzare l’altissima qualità dei nostri ingredienti e dei nostro piatti, nonché di appassionarsi ai profumi ed ai sapori dei nostri territori.

 

Sono certo che sarete conquistati dall’extraordinary taste dell’autentica cucina Made in Italy. Vi invito quindi ad alzare i calici di Amarone per dedicare un brindisi ai 250 anni di vita di MASI Agricola e al fantastico connubio tra vino e pietanze italiane che questa sera raggiunge le vette più alte.

 

Campai, salute!