Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Intervento dell’Ambasciatore d’Italia, Gianluigi Benedetti in occasione della consegna dell’onorificenza di Commendatore OSI agli Onorevoli Hanako Jimi e Gaku Hashimoto Tokyo, 16 dicembre 2021

Gentili ospiti, cari amici,

vi ringrazio di cuore per aver aderito al mio invito e per essere oggi testimoni della cerimonia con la quale ho l’onore di consegnare agli Onorevoli Hanako Jimi e Gaku Hashimoto l’alta onorificenza di Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia conferita dal Signor Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella con la seguente motivazione:

“per l’efficace assistenza e collaborazione fornita alle Autorità italiane in occasione della delicata gestione del caso della Diamond Princess, nave da crociera trattenuta al porto di Yokohama, in regime di quarantena dal 4 febbraio al 1° marzo 2020, con casi di COVID-19 a bordo. Entrambi hanno coordinato – recandosi personalmente e coraggiosamente a bordo della nave – gli sforzi delle Autorità giapponesi. L’operazione di evacuazione dei cittadini UE e Italiani dalla nave, coordinata dall’Ambasciata a Tokyo e dalle competenti autorità giapponesi in stretto raccordo con il comandante della nave Gennaro Arma, è stata riconosciuta dal Ministero degli Esteri del Giappone come la più efficace operazione gestita a Yokohama dalle rappresentanze diplomatiche straniere.”

Il positivo sviluppo della situazione a bordo della nave è stato possibile grazie al clima di fiducia instaurato tra gli Onorevoli Jimi Hanako e Hashimoto Gaku, massime autorità giapponesi a bordo e il Capitano Gennaro Arma, che è oggi collegato con noi e che saluto calorosamente ringraziandolo di nuovo per il suo senso del dovere e coraggio che hanno consentito di mantenere sotto controllo la situazione sulla nave.

Oggi sono inoltre nostri ospiti molti di coloro che maggiormente sono stati coinvolti nella vicenda e che con il loro coraggio e impegno hanno gestito e risolto una situazione del tutto imprevista e di straordinaria complessità. Ringrazio in particolare i colleghi del Ministero degli Esteri giapponese, a cominciare dall’allora Direttrice Hokugo e i colleghi delle Ambasciate europee che maggiormente ci hanno sostenuto nelle operazioni di evacuazione dei cittadini italiani.

Cari amici, l’Ordine della Stella d’Italia è stato istituito con legge nel 2011 e rappresenta un particolare attestato in favore di coloro che all’estero hanno acquisito particolari meriti nella promozione dei rapporti di collaborazione e dei legami con l’Italia.

Onorevoli membri della Dieta, la Decorazione che mi onoro di consegnarvi ha un valore altamente simbolico: è uno speciale riconoscimento della Repubblica Italiana per l’amicizia dimostrata nei confronti dell’Italia. Desidero pertanto esprimervi la nostra più profonda gratitudine e l’apprezzamento per quanto avete fatto, nonché le nostre più sincere congratulazioni per questo importante e meritato riconoscimento.