Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Intervento dell’Ambasciatore d’Italia, Gianluigi Benedetti in occasione dell’evento “Tre Bicchieri – Gambero Rosso” (Tokyo, 25 ottobre 2022)

Gentile dott. Luigi Salerno, Amministratore Delegato del Gambero Rosso,

Gentile dott. Marco Sabellico, Curatore Senior Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso,

Gentili rappresentanti delle cantine italiane, importatori giapponesi e sommelier,

Buongiorno a tutti,

Sono molto contento di poter aprire questo evento, organizzato da Gambero Rosso, che – come ho detto ieri sera –  ritorna in Giappone dopo due anni di stop imposto dalla pandemia.

L’Ambasciata e la rete diplomatico-consolare e degli Uffici ICE, insieme a tutti gli Enti del Sistema Paese, è felice di riavervi qui per riprendere l’eccellente lavoro promozionale fatto nel settore viti-vinicolo, con l’Italia primo esportatore globale.

Il Giappone, come sapete, rappresenta un mercato strategico per i nostri produttori: si tratta, senza ombra di dubbio, di un Paese che sa apprezzare i nostri vini e che ha grande voglia di scoprire prodotti sempre nuovi e di qualità.

Su questo, mi sento di dire che l’Italia ha ancora tantissimo da offrire. Il nostro Paese, forte di una lunghissima tradizione nel settore, può e deve continuare a crescere su questo mercato dalle grandissime potenzialità.

L’evento odierno rappresenta un ulteriore momento di approfondimento della conoscenza – per gli addetti ai lavori e, in prospettiva, per tutto il pubblico giapponese – degli straordinari prodotti delle cantine italiane.

Ma costituisce altresì un’opportunità per valorizzare ancor più l’immagine del nostro Paese in Giappone e del Made in Italy, con l’obiettivo di accompagnare gli amici giapponesi alla scoperta di sapori innovativi, di colori e di profumi unici, che solo il nostro territorio sa offrire.

Sono certo che dall’evento odierno potremo trarre l’entusiasmo e la determinazione necessari a lavorare insieme, per ampliare ulteriormente l’offerta di vini italiani sul mercato giapponese e portare ancor più Italia in Giappone, anche grazie al Gambero Rosso e alla sua straordinaria opera.

Vi auguro dunque buon lavoro, con un pizzico di invidia perché andrete a breve a degustare dei prodotti pregevolissimi e di alta gamma, vere eccellenze d’Italia!