Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ISEAS di Kyoto, firmato il Protocollo d’Intesa 2021-23 con le Università italiane

Data:

04/02/2021


ISEAS di Kyoto, firmato il Protocollo d’Intesa 2021-23 con le Università italiane

L’Ambasciatore d’Italia in Giappone Giorgio Starace ha firmato a nome del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale il protocollo d’intesa 2021-2023 teso a dare rinnovato slancio alla Scuola Italiana di Studi sull’Asia Orientale di Kyoto (ISEAS). Fondata nel 1982, la Scuola organizza eventi accademici, cura qualificate pubblicazioni scientifiche, coordina attività di ricerca e assiste ricercatori e studenti.

“Si tratta di un istituto chiamato da anni a rappresentare l’eccellenza degli studi italiani dedicati all’intera regione dell’Asia Orientale” – commenta Giorgio Starace. “Ho inteso promuovere, con la Farnesina e la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, l’allargamento del numero di università italiane aderenti al progetto e il rinnovo, per un altro triennio, del nostro sostegno istituzionale alle attività scientifiche dell’ISEAS. È un’iniziativa in cui ho creduto fin dai primi giorni di servizio come Ambasciatore in Giappone. Tutte le principali università di studi orientali hanno aderito: ne sono particolarmente felice e orgoglioso. Kyoto torna a essere un importante centro di ricerca e l’Italia recupera così importanza e prestigio anche nella sua dimensione di grande potenza culturale”.

Hanno sottoscritto il documento i Rettori dei seguenti Atenei: Università degli Studi di Milano (Prof. Elio Franzini), Università degli Studi di Napoli “Federico II” (Prof. Matteo Lorito), Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” (Prof. Roberto Tottoli), Università degli Studi di Napoli “Parthenope” (Prof. Alberto Carotenuto), Università di Roma “La Sapienza” (Prof.ssa Antonella Polimeni), Università degli Studi di Salerno (Prof. Vincenzo Loia), Università degli Studi di Torino (Prof. Stefano Geuna), Università Ca’ Foscari Venezia (Prof.ssa Tiziana Lippiello). Tra i firmatari anche il Presidente dell’ISMEO – Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente, Prof. Adriano V. Rossi.


984