Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

EMERGENZA COVID-19: VARIANTE OMICRON - NUOVE RESTRIZIONI ALL'INGRESSO IN GIAPPONE A PARTIRE DAL 1 DICEMBRE 2021

Data:

30/11/2021


EMERGENZA COVID-19: VARIANTE OMICRON - NUOVE RESTRIZIONI ALL'INGRESSO IN GIAPPONE A PARTIRE DAL 1 DICEMBRE 2021

In risposta alla diffusione della variante "Omicron" del COVID-19 il Governo giapponese ha annunciato la sospensione - a partire dal 1 dicembre 2021 - delle procedure d'emissione di nuovi visti d'ingresso nel Paese

Per chi proviene da Paesi quali Angola, Botswana, Eswatini, Lesotho, Malawi, Mozambico, Namibia, Sudafrica, Zambia e Zimbabwe, anche se gia' in possesso di un visto valido o di una Residence Card in corso di validità, il rientro in Giappone sarà negato.

Per chi proviene da altri paesi ed è gia' in possesso di un visto valido o di una Residence Card in corso di validità potra' rientrare in Giappone e verranno applicate le seguenti misure di quarantena rafforzata in base al Paese di provenienza:

- Italia, Trinidad e Tobago, Venezuela, Peru, Israele, Regno Unito, Olanda, Australia, Repubblica di Corea, Svezia, Germania, Portogallo: 14 giorni di quarantena di cui 6 in isolamento presso una struttura designata dalle Autorita' giapponesi, con spese a carico delle stesse. Al terzo e sesto giorno verranno effettuati test PCR e in caso di negativita' i passeggeri dovranno terminare il periodo di isolamento presso il proprio domicilio fino al quattordicesimo giorno.

- Brasile, Filippine, Russia (Mosca e Primorsky Krai), Ecuador, Colombia, Repubblica dominicana, Haiti, Argentina, Uzbekistan, Kenya, Costa Rica, Suriname, Turchia, Nepal, Pakistan, Marocco, Mongolia, Ucraina, Austria, Canada (Ontario, Alberta, Quebec, British Columbia), Spagna, Repubblica Ceca, Danimarca, Nigeria, Francia, Belgio Svizzera, Hong Kong14 giorni di quarantena di cui 3 in isolamento presso una struttura designata dalle Autorita' giapponesi, con spese a carico delle stesse. Al terzo giorno verra' effettuato un test PCR e in caso di negativita' i passeggeri dovranno terminare il periodo di isolamento presso il proprio domicilio fino al quattordicesimo giorno.

Per maggiori informazioni, consultare il seguente link del Ministero degli Esteri del Giappone: 

https://www.mofa.go.jp/ca/fna/page4e_001053.html

 

 


1040